GLI INSORGENTI

Charette de La Contrie

Do Fa Do Sol
In piedi straccioni del Viva Maria
Do Fa Sol
Sorgete indicate la via
Lam Sol Fa Do
La notte che sembra non finire mai
Fa Sol Fa Do
E’ al punto più nero poi giorno farà
Lam Sol Fa Do
Ma il punto più nero del buio si sa
Fa Sol Fa Do
E’ vicino all’alba poi giorno sarà.

(Do)
Carlisti di Dio, della Patria e del Re
Chiamate Donoso Cortes
Avrà la parola e il cuore arderà
C’è ancora da fare poi giorno sarà
Avrà la parola e ancora dirà
C’è un mondo da fare poi giorno sarà

Re Sol Re La
Volate civette tornate in Vandea
Re Sol La
Ridate una spada a Charette
Sim La Sol Re
E il lupo davvero stavolta morrà
Sol La Sol Re
Trafitto dall’alba poi giorno sarà
Sim La Sol Re
E la dea Ragione s’inginocchierà
Sol La Sol Re
Davanti alla Croce, poi giorno sarà.

(Do)
Fratelli d’Italia, briganti del Sud
Voi non perderete mai più
Su un bianco cavallo San Giorgio verrà
Seguito dal sole, poi giorno sarà
Col bianco stendardo San Giorgio verrà
Ancora uno sforzo poi giorno sarà

(Re)
A voi che col sangue tracciaste la via
Giuriamo davanti a Maria
Nemmeno un goccia perduta verrà
Da chi è ancora in piedi poi giorno sarà
Lo racconteremo a chi ancora verrà
Ai figli dei figli poi giorno sarà

(Do)
Eppure un prodigio spiegare non puoi
Che l’aquila non muore mai
La notte trionfa ma noi siamo qua
A reggere il lume poi giorno sarà
La notte si stende ovunque ma qua
C’è ancora una luce poi giorno sarà

(Re)
E quando saremo davanti al Gran Re
Diremo: Signore, per te
Abbiamo additato agli stanchi la via
Ti abbiamo aspettato finché giorno sia
E ancora additiamo agli stanchi la via
E in piedi aspettiamo finché giorno sia

CANTO DI BRETAGNA

fattoria di Bretagna

Mim Sol
È la luna il tuo pallido sole
Re Mim
Quando avanzi nella boscaglia
Do Re
Ripensando al lavoro dei campi
Si7 Mim
Nella tua fattoria di Bretagna.

Ti ricordi tua moglie i bambini
Che giocavano sempre sull’aia
E al tramonto col cielo arrossato
Ti ricordi del tempo passato

Lam Mim
Non è più quel tempo oramai
Lam Mim
Che la Loira cantava di pace
Re Mim
Ora scorre arrossata di sangue. (x2)

Ora dormi tra i rovi e i ginepri
Col Rosario che ti adorna il collo
Mentre qui è ancora bella la mattina
A Parigi ghigna già la ghigliottina.

Non è più la voce dei tuoi galli
Che ti sveglia appena prima dell’aurora
Ora è il canto delle civette
Che nel bosco tu stai ad ascoltare

Scoppiata è la Rivoluzione
Di uguaglianza e fraternità
Che la Francia distrugge. (x2)

Soffia il vento dell’inverno
Mentre brucia la campagna
Più nessuno ormai ti aspetta
Là nei campi di Bretagna

La chiesetta è stata chiusa
Ed il prete incarcerato
E anche tu non puoi volere
Che la Fede sia reato.

Non è più quel tempo oramai
Che la Loira pregava il Signore
Ora scorre arrossata di sangue (x2)

È la luna il tuo pallido sole
Quando avanzi nella boscaglia
Ripensando al lavoro dei campi
Nella tua fattoria di Bretagna.