TOTUS TUUS

Totus tuus sum, Maria,
Mater nostri Redemptoris,
Virgo Dei, Virgo pia,
Mater Mundi Salvatoris.

Totus tuus sum, Maria,
Mater nostri Redemptoris,
Virgo Dei, Virgo pia,
Mater Mundi Salvatoris.

Totus tuus sum, Maria,
Mater nostri Redemptoris,
Virgo Dei, Virgo pia,
Mater Mundi Salvatoris.
Amen.

STABAT MATER

Stabat Mater dolorósa
iuxta crucem lacrimósa,
dum pendébat Fílius.

Cuius ánimam geméntem,
contristátam et doléntem
pertransívit gládius.

O quam tristis et afflícta
fuit illa benedícta
Mater Unigéniti!

Quae moerébat et dolébat,
pia mater, cum vidébat
nati poenas íncliti.

Quis est homo, qui non fleret,
Christi Matrem si vidéret
in tanto supplício?

Quis non posset contristári,
piam Matrem contemplári
doléntem cum Filio?

Pro peccátis suae gentis
vidit Jesum in torméntis
et flagéllis subditum.

Vidit suum dulcem natum
moriéntem desolátum,
dum emísit spíritum.

Eia, mater, fons amóris,
me sentíre vim dolóris
fac, ut tecum lúgeam.

Fac, ut árdeat cor meum
in amándo Christum Deum,
ut sibi compláceam.

Sancta Mater, istud agas,
crucifíxi fige plagas
cordi meo válide.

Tui Nati vulneráti,
tam dignáti pro me pati,
poenas mecum dívide.

Fac me vere tecum flere,
Crucifíxo condolére
donec ego víxero.

Iuxta crucem tecum stare,
te libenter sociáre
in planctu desídero.

Virgo vírginum praeclára,
mihi iam non sis amára,
fac me tecum plángere.

Fac, ut portem Christi mortem,
passiónis fac me sortem
et plagas recólere.

Fac me plagis vulnerári,
cruce hac inebriári
et cruóre Fílii.

Flammis urar ne succénsus,
per te, Virgo, sim defénsus
in die iudícii.

Fac me cruce custodíri
morte Christi praemuníri,
confovéri grátia.

Quando corpus moriétur,
fac, ut ánimae donétur
paradísi glória.
Amen.

 

 

Traduzione:

Sta la madre, dolorosa,
presso il Figlio lacrimosa,
mentre in croce spasima.

La sua anima dolente
contristata e sofferente
una spada penetra.

Quanto è triste, quanto afflitta
quella donna benedetta
madre dell’Altissimo!

Ella piange nel dolore
guarda muta il Redentore
sulla croce esanime.

Chi non piange, chi non soffre
nel veder la madre santa
nell’atroce spasimo?

Chi non prova in sé sgomento
contemplando nel martirio
quella madre tenera?

Per le colpe delle genti
vede il Cristo nei tormenti
del flagello orribile.

Vede il dolce Figlio amato
mentre muore desolato
ed esala l’anima.

O sorgente dell’Amore
fa’ che senta il tuo dolore
fammi con te piangere.

Fa’ che arda il cuore mio
nell’amare Cristo Dio
innocente vittima.

Madre Santa imprimi forte
di Gesù le piaghe ardenti
nel mio cuore gelido.

Il patir del mite Figlio
sul Calvario crocifisso
anche a me partecipa.

Fa’ che pianga col tuo pianto
madre, unita al Figlio Santo,
in un solo palpito.

Star con te presso la Croce
con te piangere o Maria
in un pianto unico.

Santa vergine gloriosa
esaudiscimi pietosa,
fammi con te piangere.

Fa’ che senta in me la morte
la passione e il tormento
del tuo Figlio amabile.

Le sue piaghe in me scolpisci
del Suo Sangue redentore,
dolce Madre inebriami.

Perché il fuoco non mi bruci
da te, o Madre, sia difeso
nel giudizio ultimo.

Per la Madre Tua, Signore,
fa’ che giunga vincitore
all’eterno gaudio.

Quando il corpo sarà morto
dona all’anima immortale
luminosa gloria.
Amen

SANTA MARIA MADRE DEL CAMMINO

Mentre trascorre la vita
solo tu non sei mai;
Santa Maria del cammino
sempre sarà con te.

Vieni, o Madre, in mezzo a noi, vieni Maria quaggiù.
Cammineremo insieme a te verso la libertà.

Quando qualcuno ti dice:
“Nulla mai cambierà”,
lotta per un mondo nuovo,
lotta per la verità!

Lungo la strada la gente
chiusa in se stessa va;
offri per primo la mano
a chi è vicino a te.

Quando ti senti ormai stanco
e sembra inutile andar,
tu vai tracciando un cammino:
un altro ti seguirà.

Ave, o piena di grazia,
il Signore è con te.
Ecco l’ancella di Dio,
opera Tu in me.

La tua risposta, Maria,
diede a noi Gesù;
ciò che tu avevi creduto
ecco si avverò.

Tu sei la luce a chi crede
nel Figlio tuo Gesù.
Tu sei speranza e certezza
che Lui ci cambierà.

SALVE O DOLCE VERGINE

maria antonello da messina

Salve o dolce Vergine
salve o dolce Madre
in Te esulta tutta la terra
e i cori degli angeli.

Tempio santo del Signore
gloria delle vergini
Tu giardino del Paradiso
soavissimo fiore.

Tu sei trono altissimo
tu altar purissimo
in te esulta o piena di grazia
tutta la creazione.

Paradiso mistico
fonte sigillata
il Signore in te germoglia
l’albero della vita.

O Sovrana semplice
o Potente umile
apri a noi le porte del cielo
dona a noi la luce.

Salve o dolce Vergine
salve o dolce Madre
in Te esulta tutta la terra
e i cori degli angeli.
Amen.

REGINA COELI

Regina coeli, laetare, alleluia:
Quia quem meruisti portare, alleluia,
Resurrexit, sicut dixit, alleluia,
Ora pro nobis Deum, alleluia.

 

 

Traduzione:

Regina del cielo, rallegrati, alleluia:
Cristo, che hai portato nel grembo, alleluia,
è risorto, come aveva promesso, alleluia.
Prega il Signore per noi, alleluia

NITIDA STELLA

 

Nitida stella alma puella
Tu es florum flos
O Mater pia Virgo Maria
Ora pro nobis.

Jesu salvator mundi amator
Tu es florum flos
O Jesu pie fili Mariae
Eia audi nos.

Coeli Regina Virgo divina
Tu es florum flos
O Mater pia Virgo Maria
Ora pro nobis.

 

 

Traduzione

Nitida stella, benefica fanciulla, tu sei il fiore dei fiori;
o madre pia, vergine Maria, prega per noi.

Gesù salvatore, che hai amato il mondo, tu sei il fiore dei fiori;
o Gesù pio, figlio di Maria, ti preghiamo, ascoltaci!

Regina del cielo, Vergine divina, tu sei il fiore dei fiori;
o madre pia, vergine Maria, prega per noi!

AVE MARIS STELLA

Ave maris stella,
Dei Mater alma Atque
semper virgo
Felix caeli porta

Sumens illud ave
Gabrielis ore
Funda nos in pace
Mutans Evae nomen

Solve vincla reis
Profer lumen caecis
Mala nostra pelle
Bona cuncta posce

Monstra te esse matrem
Sumat per te preces
Qui pro nobis natus
Tulit esse tuus

Virgo singularis
Inter omnes mitis
Nos culpis solutos
Mites fac et castos

Vitam praesta puram
Iter para tutum
Ut videntes Jesum
Semper collaetemur

Sit laus Deo Patri
Summo Christo decus
Spiritui sancto
Tribus honor unus

Amen.

 

 

 

Traduzione

Ave, o Stella del mare, nobile madre di Dio, Vergine sempre, o Maria porta felice del cielo.

Ricevi il saluto
dalle labbra di Gabriele, muta la sorte di Eva, donaci la pace.

Sciogli le catene ai prigionieri, rendi la luce ai ciechi,
scaccia da noi ogni male, chiedi per noi ogni bene.

Mostrati madre per tutti, porta la nostra preghiera; Cristo l’accolga benigno, Lui divenuto tuo Figlio.

Vergine sola tra tutte mite, e senza peccato,
rendi i tuoi gli innocenti, uniti e puri di cuore.

Donaci un cuore sincero, guida alla via sicura, nchè vedremo tuo Figlio, gioia immortale per noi.

Gloria all’Altissimo Padre lode a Cristo, allo Spirito; salga al Signore ch’è santo unico triplice onore.

Amen

AVE MARIA STELLA DEL MATTINO

Ave Maria, stella del mattino,
tu che hai vegliato questa notte per noi
prega per noi che cominciamo questo giorno,
prega per noi per tutti i giorni della vita.
Ave Maria.

Madre di tutti, mostraci tuo glio
che tu hai portato nel tuo seno per noi,
nato per noi per liberarci dalla morte,
morto per noi per ricondurci nella vita.
Ave Maria.

Piena di grazia segnaci la via,
dov’è la vita preparata per noi
chiedi per noi misericordia dal Signore,
chiedi per noi che ci sia data la sua pace.

Amen.

AVE MARIA SPLENDORE DEL MATTINO

Re Sol Re

Ave Maria splendore del mattino

Sol Re

puro è il tuo sguardo ed umile il tuo cuore

La Sol Re

protegga il nostro popolo in cammino

Sim Sol Re

la tenerezza del tuo vero amore.

La Re

Madre non sono degno di guardarti

La Re7

però fammi sentire la tua voce

Sol Re

fa’ che io porti a tutti la tua pace

Sim Sol Re

e possano conoscerti ed amarti.

Madre tu che soccorri i gli tuoi
fa’ in modo che nessuno se ne vada sostieni la sua croce e la sua strada
fa’ che cammini sempre in mezzo a noi.

Madre non sono degno di guardarti…

Ave Maria splendore del mattino
puro è il tuo sguardo ed umile il tuo cuore protegga il nostro popolo in cammino
la tenerezza del tuo vero amore.

ANDRÒ A VEDERLA UN DÌ

Andrò a vederla un dì in cielo,
Patria mia, andrò a veder Maria,
mia gioia e mio amor.

Al ciel, al ciel, al ciel, andrò a vederla un dì. (x2)

Andrò a vederla un dì
è il grido di speranza,
che infondemi costanza
nel viaggio e fra i dolor.

Al ciel, al ciel, al ciel, andrò a vederla un dì. (x2)

Andrò a vederla un dì
lasciando questo esilio le poserò
qual figlio il capo sopra il cuor!

Al ciel, al ciel, al ciel, andrò a vederla un dì. (x2)

Andrò a vederla un dì
Le andrò vicino la trono ad ottenere
il dono un serto di splendor.

Al ciel, al ciel, al ciel, andrò a vederla un dì. (x2)