LA LUNA E IL CAVALIERE DEL SOLE

la-luna-e-il-cavaliere-del-sole

Lam Sol Lam Sol Lam Sol Fa Mi
“Vai cavaliere per il tuo sentiero, dipingi il tuo scudo d’argento e di nero.
Lam Sol Lam Sol Lam Sol Fa Mi
Vieni vicino, ti voglio parlare: la via per il cielo ti voglio indicare.
Do Sol Fa Mi Do Sol Fa Mi
Aspetta che l’alba reclini la testa e che la notte accenda luci di festa;
Lam Sol Lam Sol Lam Sol Fa Lam (Sol Lam)
io son la Luna che sorge ogni sera, tu sarai il mio sposo questa notte nera.
Se vorrai regnare sulla notte e sul gelo uccidi il tuo re: sarai padrone del cielo,
ed il suo sangue, il sangue del Sole, racchiudi in uno scrigno ricoperto di viole.
E poi la spada getta dentro il lago: sarà trasformata in smeraldi dal mago.
Ed io, la Luna, regnerò in eterno e il Sole più non scioglierà il ghiaccio dell’inverno”.

“No, Luna, no, io sono un cavaliere, non posso al tuo avido calice bere!
Mi offri il tuo corpo, mi offri le stelle, il potere sul mondo, le cose più belle,
ma ancora più bella per me è la mia fede,
la sabbia e la terra che calpesta il mio piede,
il Sole nuovo che inonda la terra: questo è il mio re, per lui farò la guerra!
Io l’ho giurato alla primavera: difenderò i suoi ori dalla fredda sera;
Io l’ho giurato all’estate calda: avrà i gli il pesco e frutterà la malva;
Io l’ho giurato all’autunno mite: avrà le foglie gialle e frutterà la vite;
Io l’ho giurato anche al vecchio inverno:
col buio e con il gelo combatterò in eterno!
Io sono nato con il Sole nel cuore non morirà il mio re ma il cavaliere muore”.

“No, non aprirti le vene stasera, richiudi le ferite il tuo sangue m’acceca,
col Sole nel sangue tornerà la primavera ecco che albeggia,
muoio io con la sera”.

BIANCO SCUDIERO

scudiero

Lam Sol Lam
Bianco scudiero che stai
Rem Lam
Nella tua stanza a pensar
Lam Sol Lam
Che quando l’alba sarà
Rem Lam
Tu cavaliere sarai
Do Fa Do
Anche se greve è il tuo cuore
Rem Lam
Non siano lacrime a cingerti il viso
Do Fa Do
Nella preghiera lo sai
Rem Lam
Ritroverai questa notte un sorriso
Do Sol Lam
E quando l’alba verrà
Rem Lam
Solo la vita varrà
Lam Sol Lam
E la parola tua sacra sarà
Rem Lam
Per un’eternità
Do Fa Do
Dolce era esser fanciullo
Rem Lam
Ma il sole un uomo domani vedrà
Do Fa Do
Potrai partire tranquillo
Rem Lam
Per dove onore condurti vorrà
Lam Sol Lam Rem Lam (x2)
La la la…

Solo però non sarai
Al fianco una spada tu avrai
Essa ha due tagli perché
Giustizia lei vuole da te
La lancia che tu porterai
Tienila sempre con te
Diritta è come il tuo cammino
Ti insegnerà il tuo nuovo destino
E tua compagna sarà
Una madonna chiamata umiltà
E la tua spada corazza sarà
Per chi bisogno ne avrà
E sarà spada di fuoco
Contro chi predica solo empietà
E sarà spada di ghiaccio
Contro chi vuol far morire verità
La la la…

Lam Sol Lam
Se sposarai povertà
Rem Lam
Mille tesori tu avrai
Lam Sol Lam
La terra il tuo letto sarà
Rem Lam
L’acqua ed il fuoco amerai
Do Fa Do
E come Nostro Signore
Rem Lam
Tunica sola addosso tu avrai
Do Fa Do
Col dolore del mondo intessuta
Rem Lam
Col tuo valor decorata l’avrai
Do Sol Lam
Segui la stella del Nord
Rem Lam
Oltre montagne e città
Lam So l Lam
Finché dal mondo tu avrai
Rem Lam
Fatto sparir la viltà
Do Fa Do
E se la morte verrà
Rem Lam
Accettala senza tremar
Do Fa Do
Tra gigli e tra fiori lo sai
Rem Lam
Alfine potrai riposar
La la la…

BERLINO

caduta-muro-berlino

Re La Mim Re La
Berlino, Berlino il muro è crollato, il mondo è cambiato, il rosso è passato.
Re La Mim La Rem Re4 Rem Re4
Berlino, Berlino un soffio nel tempo: una storia che finisce così.

Rem Solm La7 Rem
Cos’è che è cambiato in un mondo impazzito, con Stalin scappato e Lenin sparito:
Rem Solm La7 Rem
ma i figli rimasti, le statue di gesso son lindi e puliti, ma nemici lo stesso.
Fa Rem Solm Do
E non han più le barbe e i capelli arruffati, in giacca e cravatta: progressisti patinati.
Fa Rem
Non piangon più per Vietnam, per Cina ed Angola
Solm Rem La7 Rem
ma di morti e di profughi non li insegnano a scuola.

Re La Mim Re La
Berlino, Berlino il muro è crollato, il mondo è cambiato, il rosso è passato.
Re La Mim La Rem Re4 Rem Re4
Berlino, Berlino un soffio nel tempo: una storia che finisce così.

Se il paradiso socialista se n’è andato alla malora,
riscrivon la storia arroganti come allora.
La falce e il martello son del mondo che c’era:
anche il rosso è più rosa sul far della sera.
E se dirigon la Borsa, le aziende e i giornali
son compagni d’assalto ma con bei capitali:
il potere, il denaro, la menzogna, la viltà
sono i figli partoriti dalla loro civiltà.

Re La Mim Re La
Berlino, Berlino il muro è crollato, il mondo è cambiato, il rosso è passato.
Re La Mim La Rem Re4 Rem Re4
Berlino, Berlino un soffio nel tempo: una storia che finisce così.

Io non so se nel mondo si farà mai giustizia
della rossa menzogna, della vera sporcizia:
il muro è crollato, il Kremlino inghiottito
ma il compagno riciclato non è certo sparito.
E attenti, ragazzi del mondo che viene,
difendete la coscienza da quel branco di iene
che cambiano d’abito e cambian colore
ma per simbolo han sempre un uomo che muore.

Re La Mim Re La
Berlino, Berlino il muro è crollato, il mondo è cambiato, il rosso è passato.
Re La Mim La Rem Re4 Rem Re4
Berlino, Berlino un soffio nel tempo: una storia che finisce così.

AMICI MIEI

notte

Do Mi Fa
Do Mi Fa
Buonanotte a te amico mio
Do Fa Sol
Questa notte di guardia ci sei tu
Do Mi Fa
Là nel tuo paese che non conosco
Do Sol Do Sol7
Là sarai di guardia anche per me
Sarai in mezzo al grano o sulla sabbia
O cornice ti farà la neve bianca
Ma anche se nessuno avrai vicino
Tu ricorda che solo non sarai

Ricorderemo insieme i nostri anni
E gli occhi verdi di chi ci donò
La forza il cuore e una frase d’amore
Che resta il credo della nostra gioventù

Tu che tra i grandi cedri aspetti l’alba
Tu che fischi un canto di Siviglia
Tu che aspetti dietro a quelle sbarre
Primavera tornerà anche per noi

Per difendere il Sole d’occidente
Dalla rossa montagna di menzogne
Ci siam messi coi nostri pochi anni
Sui confini della nostra civiltà

Uomo libero ricorda questa notte
A chi devi la tua libertà
Ragazzina stanotte un tuo pensiero
Fa’ che arrivi a chi non dormirà

Buonanotte a te amico mio
Questa notte di guardia ci sei tu
Là nel tuo paese che non conosco
Là sarai di guardia anche per me
La la la…