WILL YOU GO LASSIE GO

Oh, the summertime is coming
and the trees are sweetly blooming
and the wild mountain thyme
grows around the blooming heather,
will you go, Lassie, go?

And we’ll all go together
to pluck wild mountain thyme
all around the blooming heather
will you go, Lassie, go?

I will build my love a tower
near ‘yon pure crystal fountain
and on it will pile
all the flowers of the mountain,
will you gom, Lassie, go?

If my true love she was gone
I would surely find another
where wild mountain thyme
grows around the blooming heather,
will you go, Lassie, go?

Traduzione
L’estate sta arrivando e gli alberi sono dolcemente in fiore, e il timo selvatico di montagna cresce intorno all’erica in fiore. Te ne andrai, Lassie, te ne andrai? E andiamo tutti insieme per cogliere timo selvatico di montagna tutto intorno all’erica in fiore. Te ne andrai, Lassie, te ne andrai? Io costruirò una torre alla mia amata vicino a quella fontana di puro cristallo e su di essa porrò tutti i fiori della montagna Se il mio vero amore se ne andasse, me ne troverei sicuramente un’altra dove il timo selvatico di montagna cresce intorno all’erica in fiore.

THE WILD ROVER

I’ve been a wild rover for many a year
And I spent all my money on whiskey and beer
But now I’m returning with gold in great store
And I never will play the wild rover no more

And it’s no nay never, no nay never no more
Will I play the wild rover, no never, no more

I went in to an alehouse I used to frequent
And I told the landlady my money was spent
I asked her for credit, she answered me “Nay!”
“Such a custom as yours I could have any day!”

And it’s no nay never, no nay never no more
Will I play the wild rover, no never, no more

I took from my pocket ten sovereigns bright
And the landlady’s eyes opened wide with delight
She said: “I have whiskey and wines of the best!
And the words that I told you were only in jest!”

And it’s no nay never, no nay never no more
Will I play the wild rover, no never, no more

I’ll go home to my parents, confess what I’ve done
And I’ll ask them to pardon their prodigal son
And if they caress me as oftimes before
Sure I never will play the wild rover no more.

Traduzione
Sono stato un vagabondo selvaggio per molti anni / E ho speso tutti i miei soldi per il whisky e la birra / Ma ora sto tornando con soldi a palate / E non farò più il vagabondo selvaggio // Ed è “niente affatto” per sempre / Non ci sarà più “niente affatto” / Farò di nuovo il vagabondo selvaggio? / No mai più // Sono andato in un rifugio che ero solito frequentare / E ho detto alla affittacamere che avevo speso i miei soldi / Le ho chiesto di farmi credito, mi ha risposto “Niente affatto” / Dicendo “Clienti come te ne posso trovare ogni giorno” // Ho tirato fuori dalla tasca dieci brillanti pezzi d’oro / Gli occhi della affittacamere si sgranarono dalla gioia / Dicendo “Ho whisky e vino dei migliori / E le parole che ti ho detto erano solo per scherzo” // Andrò a casa dai miei genitori, gli dirò cosa ho fatto / E spero perdoneranno il loro figliol prodigo / E se faranno come hanno fatto spesso in passato / Non farò mai più il vagabondo selvaggio

THE FIELDS OF ATHENRY

 

Mi
By the lonely prison wall
La Mi Si7
I heard a young girl calling:
Mi La Si7
«Michael, they are taking you away,
Mi La
for you stole Trevelyan’s corn,
Do#m Si
so the young might see the morn,
Fa#m Si7 Mi
now a prison ship lies waiting in the bay».

MiLa Mi Do#m
Low lie the fields of Athenry,
Mi
where once we watched
Si7
the small free birds fly.
Mi La
Our love was on the wing,
Do#m Si
we had dreams and songs to sing,
Fa#m Si7 Mi
it’s so loney round the elds of Athenry.

By a lonely lonely harbour wall
I heard a young man calling:
«Nothing matters Mary when you’re free,
‘gainst the Famine and the Crown,
I rebelled, they ran me down,
now you must raise our child with dignity».

Low lie the fields of Athenry…

By a lonely harbour wall
they watched the last star falling
and that prison ship sailed out against the sky.
Sure they’ll wait and hope and pray,
for their love in Botany Bay.
It’s so lonely round the fields of Athenry.

Traduzione
Vicino al muro della prigione sentii la voce di una ragazza che chiamava: «Michael, ti portano via! Hai rubato il grando a Trevelyan per dare da mangiare ai nostri figlioli e ora una nave ti aspetta nella baia per portarti via». // I campi di Athenry si estendono nella pianura dove una volta guardavamo volare liberi gli uccelli, il nostro amore aveva preso il volo, cantavamo, sognavamo, ora come mi sento solo nei campi di Athenry. // Vicino al muro della prigione sentii la voce di un uomo che chiamava: «Mary, non importa quello che ti fanno quando sei liberi, mi sono ribellato alla carestia e al re, mi hanno preso e ora dei crescere tu i nostri figli con dignità». // Vicino al muro del molo guardano l’ultima stella cadere, e quella nave salpò verso l’orizzonte. Certo, aspetteranno, spereranno e pregheranno per il loro amore nella Botany Bay (la baia di Sidney, ndr). Ora come ci si sente soli nei campi di Athenry

THE FOGGY DEW

As down the glen one Easter morn, to a city fair rode I
There armed lines of marching men in squadrons passed me by
No pipe did hum, no battle drum did sound its dread tatoo
But the Angelus bell o’ er the Liffey swell
Rang out through the foggy dew.

Right proudly high over Dublin Town they hung out the flag of war
It was better to die ‘neath an Irish sky than at Suvla or Sud-El-Bar
And from the plains of Royal Meath strong men came hurrying through,
While Britannia’s Huns, with their long range guns
sailed in through the foggy dew.

It was England bade our Wild Geese go, that small nations might be free;
Their lonely graves are by Suvla’s waves or the fringe of the great North Sea.
Oh, had they died by Pearse’s side or fought with Cathal Brugha
Their graves we’d keep where the Fenians sleep,
‘neath the shroud of the foggy dew.

But the bravest fell, and the Requiem bell rang mournfully and clear
For those who died that Easter tide in the spring time of the year
And the world did gaze, in deep amaze, at those fearless men, but few,
Who bore the fight that freedom’s light might shine through the foggy dew.

Ah, back through the glen I rode again and my heart with grief was sore
For I parted then with valiant men whom I never shall see more.
But to and fro in my dreams I go and I’d kneel and pray for you,
For slavery fled, o glorious dead, when you fell in the foggy dew.

Traduzione
Una mattina di Pasqua attraversavo una valle a cavallo verso una bella città e mi passarono davanti marciando file di uomini armati. La zampogna non suonò il tamburello non rullò: si sentì solo la campana dell’Angelus suonare e di lontano lo scorrere del fiume nella nebbia di quel mattino. // Innalzarono fieramente la bandiera della battaglia sopra Dublino. Sarebbe stato meglio morire sotto il cielo irlandese piuttosto che combattere con inglesi a Sulva o a Sud el Bar. Dalle pianure di Royal Meath arrivarono correndo altri uomini forti mentre con i cannoni arrivarono gli inglesi invasori sulle loro navi nella nebbia di quel mattino. // Se la Britannia avesse lasciato fare i nostri ragazzi quelle piccole nazioni avrebbero potuto essere libere ma le loro tombe stanno ora presso le onde del Sulva o sulle rive del gran Mare del Nord. Oh, fossero morti accanto a Pearse o combattuto con Cathal Brugha! Ma serberemo i loro nomi dove dormono i feniani nel manto della nebbia di quel mattino.. // I più coraggiosi caddero e nel silenzio le campane suonarono tristemente il Requiem per coloro che morirono in quella Pasqua di primavera. Il mondo guardò con grande stupore quei pochi uomini coraggiosi che sostennero la lotta perché la luce della libertà risplendesse nella nebbia di quel mattino. // Tornai in quella valle cavalcando e il mio cuore pianse di dolore, perché avevo lasciato uomini valorosi che non avrei mai più visto. Ma quando il mio pensiero torna a voi m’inginocchio e prego, perché la schiavitù è fuggita quando voi, o morti gloriosi, siete caduti nella nebbia di quel mattino.

STAR OF THE COUNTRY DOWN

Close to Banbridge town, in the County Down
One morning last July
Down a boreen green came a sweet colleen
And she smiled as she passed me by.
She looked so sweet from her two white feet
To the sheen of her nut-brown hair
Such a coaxing elf, I’d to shake myself
To make sure I was really there.

From Bantry Bay up to Derry Quay
And from Galway to Dublin town
No maid I’ve seen like the sweet colleen
That I met in the County Down. (x2)

As she onward sped, sure I scratched my head
And I looked with a feeling rare
And I said, says I, to a passer-by
“Who’s the maid with the nut-brown hair?”
He smiled at me, and with pride says he,
“That’s the gem of Ireland’s crown.
She’s young Rosie McCann
From the Bank’s of the Bann
She’s the Star of the County Down.”

From Bantry Bay up to Derry Quay
And from Galway to Dublin town
No maid I’ve seen like the sweet colleen
That I met in the County Down.

I’ve travelled a bit, but never was hit
Since my roving career began
But fair and square I surrendered there
To the charms of young Rose McCann.
I’d a heart to let and no tenant yet
Did I meet with in shawl or gown
But in she went and I asked no rent
From the star of the County Down.

From Bantry Bay up…

At the crossroads fair I’ll be surely there
And I’ll dress in my Sunday clothes
And I’ll try sheep’s eyes, and deludhering lies
On the heart of the nut-brown rose.
No pipe I’ll smoke, no horse I’ll yoke
Though with rust my plow turns brown
Till a smiling bride by my own fireside
Sits the star of the County Down.

From Bantry Bay up…

Traduzione
Vicino a Banbridge, nella Contea di Down un mattino dello scorso luglio, da una verde collina scese una dolce ragazzae sorrise mentre mi passava accanto. Sembrava così dolce, dai suoi piedi nudi fino alla punta dei suoi capelli nocciola. Che elfa affascinante, sicuramente mi riscossiper essere sicuro di essere davvero lì. // Dalla Baia di Bantry fino ai moli di Derry e da Galway a Dublino, nessuna fanciulla ho mai visto come la ragazza castana che ho incontrato nella Contea di Down. // Mentre si allontanava mi grattai il capo guardandola pieno di un sentimento raro. E chiesi, chiesi a un passante “Chi è quella fanciulla castana?”. Mi sorrise e mi disse, “È la gemma della corona d’Irlanda. La giovane Rosie McCann, dalle rive del Bann, è la stella della Contea di Down.” // Alla Fiera del Raccolto lei ci sarà di certo, e indosserò i miei vestiti della domenica, Con le scarpe lucide e il cappello in ordine strapperò un sorriso alla mia rosa castana. Non fumerò la pipa e non metterò nessun cavallo al giogo finché il mio aratro non sarà marrone di ruggine, finché la fanciulla sorridente, la Stella della Contea di Down, non siederà al mio focolare.

ONLY OUR RIVERS RUN FREE

Do Sol Do
When apples still grow in November
Fa Do Sol
When blossoms still bloom from each tree
Fa Do
When leaves are still green in December
Sol Lam
It’s then that our land will be free.
Fa Do
I wander her hills and her valleys
Fa Mi
And still through my sorrow I see
Fa Do
A land that has never known freedom
Sol Lam
And only her rivers run free.

I drink to the death of her manhood
To those men who’d rather have died
Than to live in the cold chains of bondage
To bring back their rights were denied.
Oh where are you now when we need you?
What burns where the flame used to be?
Are you gone like the snow of last winter?
And will only our rivers run free?

How sweet is life but we’re crying.
How mellow the wine, yet we’re dry.
How fragrant the rose but it’s dying.
How gentle the wind but it’s sighs.
What good is in youth when it’s aging?
What joy is in eyes that can’t see,
that there is sorrow in sunshine and flowers,
And only our rivers run free?

Traduzione
Quando le mele continueranno a maturare a Novembre, / quando i fiori ancora sbocceranno da ogni albero / Quando le foglie saranno ancora verdi a Dicembre, / sarà allora che la nostra terra sarà libera. / Ho vagato per le sue colline e le sue valli / e ancora attraverso il mio dolore riesco a vedere / una terra che non ha mai conosciuto la libertà / e dove solo i suoi fiumi scorrono liberi // Bevo per la morte del suo vigore, / questi uomini che preferirebbero morire, / piuttosto che vivere nelle fredde catene della servitù, / per riavere diritti che erano stati negati, / Oh dove sei adesso che abbiamo bisogno di te? / Che cosa brucia al posto della fiamma? / Te ne sei andata come la neve del freddo inverno? / e solo i nostri fiumi scorreranno liberi? // Com’è dolce la vita, eppure noi piangiamo, / Com’è succoso il vino che sarà secco, / Com’è profumata la rosa ma sta appassendo, / Com’è delicata la brezza ma sospira, / Che cosa c’è di bello nella giovinezza quando sta invecchiando? / Che gioia c’è negli occhi che non possono vedere? / Quando c’è dolore nello splendore del sole e nei fiori / e quando solo i nostri fiumi scorrono liberi?

I’LL TELL ME MA

MI
I’ll tell me ma when I get home
Si7 Mi
The boys won’t leave the girls alone They pull my hair, they steal my comb
Si7 Mi
But that’s all right till I go home
La
She is handsome, she is pretty
Mi Si7
She is the belle of Belfast city
Mi La
She is courting one, two, three
Mi Si7 Mi
Please, won’t you tell me who is he!

Albert Mooney says he loves her
All the boys are fighting for her
Knock at the door and ring the bell
Hey, my true love, are you well
Out she comes as white as snow
Rings on her fingers, bells on her toes
Our Jenny Murry says she’ll die
If she doesn’t get the fellow with the roving eye

I’ll tell me ma when I get home…

Let the wind and the rain and the hail go high
Snow come tumbling from the sky
She’s as nice as apple pie
She’ll get a fellow by and by
When she gets a lad of her own
She won’t tell her ma when she gets home
Let them all come as they will
It’s Albert Mooney she loves still

I’ll tell me ma when I get home…

Traduzione
Lo dirò alla mamma quando tornerò a casa / I ragazzi non lasciano in pace le ragazze / Mi tirano i capelli, mi rubano il pettine / Ma va bene finché non torno a casa / Lei è carina, lei è graziosa / Lei è la bella di Belfast / Sta corteggiando uno, due, tre / Per favore non dirmi chi! // Albert Mooney dice di amarla / Tutti i ragazzi se la contendono / Bussano alla porta e suonano il campanello / Ehi, mio vero amore, stai bene? / Lei esce bianca come la neve / Anelli alle dita, campanelle sulle punti / La nostra Jenny Murry dice che lei morirà / Se non si prende il tizio con l’occhio sognante // Lascia che il vento e la pioggia e la grandine imperversino / E la neve crolli dal cielo / Lei è bella come una torta di mele / Troverà un uomo adatto / Quando arriverà un giovanotto del suo tipo / Lei non lo racconterà a mamma quando tornerà a casa / Lascia che arrivino tutti come vogliono / È Albert Mooney che ama ancora

COCKLES AND MUSSELS

Mi /Re
In Dublin’s fair city,
Si7 /La
where the girls are so pretty,
Mi /Re La /Re Si7 /La7
I rst set my eyes on sweet Molly Malone,
Mi /Re
As the wheels her wheel-barrow,
Si7 /La
Thro’ the streets broad and narrow,
Mi /Re La /Re Si7 /La Mi /Re
Crying, “Cockles and mussels, alive alive oh!”

Mi /La Si7 /La
Alive alive oh! Alive alive oh”!
(Mi La) /Re Si7 /La Mi /Re
Crying “Cockles and mussels, alive alive oh”!

She was a fishmonger,
And sure ‘twas no wonder,
For so were her father and mother before,
And they both wheeled their barrow,
Through streets broad and narrow,
Crying, “Cockles and mussels, alive, alive oh!”

Alive alive oh! Alive alive oh!
Crying “Cockles and mussels, alive alive oh”!

She died of a fever,
And no one could save her,
And that was the end of sweet Molly Malone.
Now her ghost wheels her barrow,
Through streets broad and narrow,
Crying, “Cockles and mussels, alive, alive oh!”

Traduzione
Nella bella città di Dublino, dove le ragazze sono carine vidi per la prima volta la dolce Molly Malone che portava il suo carretto, per strade strette e larghe gridando “vongole e molluschi freschi!” // Freschi, freschi oh! Freschi, freschi oh! Urlava “vongole e molluschi freschi!” // Lei era una pescivendola, ma non c’è da stupirsi perché lo erano stati anche suo padre e sua madre e tutti e due avevano portato il carretto per strade strette e larghe gridando “vongole e molluschi freschi!” // Freschi, freschi oh! Freschi, freschi oh! Urlava “vongole e molluschi freschi!” // Morì a causa della febbre, e nessuno fu capace di salvarla quella fu la fine della dolce Molly Malone ma il suo fantasma spinge ancora il carretto per strade strette e larghe gridando “vongole e molluschi freschi!” // Freschi, freschi oh! Freschi, freschi oh! Urlava “vongole e molluschi freschi!”