Tu scendi dalle stelle,
o Re del cielo,
e vieni in una grotta al freddo e al gelo. (x2)

O Bambino mio divino,
io ti vedo qui a tremar;
o Dio beato !
Ah, quanto ti costò l’avermi amato! (x2)

A te che sei del mondo
il Creatore,
mancano panni e fuoco, o mio Signore. (x2)

Caro eletto pargoletto,
quanto questa povertà
più m’innamora,
Giacchè ti fece amor povero ancora (x2)