UBI CARITAS

Ubi caritas est vera, Deus ibi est.

Congregavit nos in unum Christi amor.
Exultemus et in ipso iucundemur.
Timeamus et amemus Deum vivum.
Et ex corde diligamus nos sincero.

Ubi caritas est vera, Deus ibi est.

Simul ergo cum in unum, congregamur.
Ne nos mente dividamur, caveamus.
Cessent iurgi a maligna, cessent lites.
Et in medio nostri sit Christus Deus.

Ubi caritas est vera, Deus ibi est.

Simul quoque cum beatis videamus.
Glorianter vultum tuum, Christe Deus:
Gaudium, quod immensum, atque probum,
Saecula per infinita saeculorum

Ubi caritas est vera, Deus ibi est.

 

 

Traduzione:

Dove la carità è vera, là c’è Dio.
Ci ha riuniti insieme l’amore di Cristo.
In lui esultiamo e rallegriamoci.
Temiamo e amiamo il Dio vivente.
E amiamoci tra noi con cuore sincero.
Dove la carità è vera, là c’è Dio.
Quando dunque ci raduniamo insieme,
badiamo di non avere gli animi divisi.
Cessino le contese malevoli, cessino le liti,
e in mezzo a noi sia Cristo Dio.
Dove la carità è vera, là c’è Dio.
Insieme con i beati noi possiamo vedere,
nella gloria, il tuo volto, Cristo Dio.
Gioia immensa e vera
per gli infiniti secoli dei secoli.
Dove la carità è vera, là c’è Dio.

TU SEI UN DIO FEDELE

Signore a te cantiamo un cantico di lode
o Dio noi ringraziamo l’immensa Tua bontà

Tu sei un Dio fedele per l’eternità.

Signore la Tua luce diriga i nostri passi
risplenda il nostro volto l’eterna Verità

Tu sei un Dio fedele per l’eternità.

Il dono del Tuo amore rinnovi o Dio la vita
rinfranchi il nostro cuore la vera libertà

Tu sei un Dio fedele per l’eternità.

Che sia la nostra vita un segno del Tuo amore
fiorisca in tutto il mondo l’eterna Tua bontà.

Tu sei un Dio fedele per l’eternità.

PURIFICAMI O SIGNORE

Purificami, o Signore:
sarò più bianco della neve.

Pietà di me, o Dio, nel tuo amore:
nel tuo affetto cancella il mio peccato
e lavami da ogni mia colpa,
purificami da ogni mio errore.

Purificami, o Signore:
sarò più bianco della neve.

II mio peccato, io lo riconosco,
il mio errore mi è sempre dinanzi:
contro te, contro te solo ho peccato,
quello che è male ai tuoi occhi io l’ho fatto.

Purificami, o Signore:
sarò più bianco della neve.

APPARVE NEL CIELO

Apparve nel cielo un segno grandioso:
era una donna vestita di sole.
Portava nel ventre il Figlio dell’Altissimo,
che fu rapito verso Dio e il Suo trono.

È Maria che avanza come il sole,
splendente come luna, coronata di stelle;
potente insieme agli angeli che sferrano battaglia,
Signora della terra e Regina del cielo. (x2)

Nel cielo scoppiò una grande battaglia:
Michele e i suoi angeli sconfissero il dragone;
l’antico serpente fu cacciato nelle tenebre
e la sua testa schiacciata da Maria.

È Maria che avanza come il sole,
splendente come luna, coronata di stelle;
potente insieme agli angeli che sferrano battaglia,
Signora della terra e Regina del cielo. (x2)

ANIMA CHRISTI

Anima Christi, sancti ca me.
Corpus Christi, salva me.
Sanguis Christi, inebria me.
Aqua lateris Christi, lava me.
Passio Christi, conforta me.
O bone Jesu, exaudi me.
Intra vulnera tua absconde me.
Ne permittas a Te me separari.
Ab hoste maligno defende me.
In hora mortis meae voca me,
Et jube me venire ad Te,
Ut cum Sanctis tuis laudem Te
In saecula saeculorum.
Amen.

 

Traduzione:
Anima di Cristo, santi cami,
Corpo di Cristo, salvami.
Sangue di Cristo, inebriami,
acqua del costato di Cristo, lavami.
Passione di Cristo, forti cami.
Oh buon Gesù, esaudiscimi.
Nelle tue piaghe, nascondimi.
Non permettere che io sia separato da Te.
Dal nemico difendimi.
Nell’ora della mia morte chiamami,
e comandami di venire a Te,
Perché con i tuoi Santi ti lodi,
nei secoli dei secoli.
Amen.

ADORO TE DEVOTE

Adóro te devóte, látens Déitas, Quæ sub his gúris, vere látitas, Tibi se cor meum totum, súbjicit, Quia, te contémplans, totum dé cit.

Visus, tactus, gustus, in te fállitur, Sed audítu solo tuto créditur, Credo quidquid díxit Dei Fílius, Nil hoc veritátis Verbo vérius.

In cruce latébat sola Déitas,
At hic látet simul et humánitas,
Ambo támen crédens átque cón tens, Peto quod petívit latro pœnitens.

Plagas, sicut Thomas, non intúeor, Deum támen meum te confíteor, Fac me tibi sémper mágis crédere, In te spem habére, te dilígere.

O memoriále mortis Dómini,
Panis vivus, vitam præstans hómini, Præsta meæ menti de te vívere,
Et te illi semper dulce sápere.

Pie pellicáne, Jesu Dómine,
Me immúndum munda tuo sánguine, Cujus una stilla salvum fácere,
Totum mundum quit ab ómni scélere.

Jesu, quem velátum nunc aspício, Oro fíat illud, quod tam sítio,
Ut te reveláta cernens fácie,
Visu sim beátus tuæ glóriæ.

Amen.