Popol d’Italia alla riscossa
contro la rivoluzione
lottiam per la sottomissione
alla divina autorità

San Pio X l’ha ben visto:
restaurare tutto in Cristo.
Questo solo ci proponiamo.
Viva Dio, la Patria e il Re!

San Giorgio! San Giorgio!
cosa importa se si muor?
Nella guerra del Signore
conquistiam l’eternità.

Ecco son già risorti i prodi
che un dì difesero Gaeta;
d’Italia c’indican la meta:
regno cattolico sarà.

A Loreto e a Mentana
la battaglia non fu vana;
a quei morti noi promettiamo:
Viva Dio, la Patria e il Re!

San Giorgio! San Giorgio!
cosa importa se si muor?
Nella guerra del Signore
conquistiam l’eternità.

Armiam la mano col Rosario,
arma divina di battaglia.
Per nostra fede e per l’Italia
forse domani si morrà.

Anche a Lepanto se hanno vinto
fu il Rosario di San Pio V.
Con quest’arma noi combattiamo.
Viva Dio, la Patria e il Re!

San Giorgio! San Giorgio!
cosa importa se si muor?
Nella guerra del Signore
conquistiam l’eternità.

Per la famiglia indissolubile
per la cristiana tradizione
lottiam per la corporazione
e la privata proprietà.

Per quest’ordine civile
impugnamo anche il fucile
e cantiamo contro la morte:
Viva Dio, la Patria e il Re!

San Giorgio! San Giorgio!
cosa importa se si muor?
Nella guerra del Signore
conquistiam l’eternità.